CASTELLO DELLA RANCIA



Foto: Renato Gatta


Foto: Renato Gatta

A qualche chilometro dal centro abitato di Tolentino si erge, solitario e maestoso, ben visibile anche dalla superstrada, il Castello della Rancia. Fu costruito nel 1357 per ordine di Rodolfo Varano, signore di Camerino, nel punto in cui sorgeva anticamente una casa-torre abitata da un piccolo feudatario. Lo scopo di Rodolfo era quello di costituire una fattoria fortificata sul modello di quelle cistercensi (“grance”, da cui il nome) dipendenti dalla vicina Abbadia di Fiastra. 
Dell’antica residenza feudale sono rimaste il mastio e poche altre strutture.
Il Castello della Rancia, costituito 

da una cinta merlata con due torri angolari, era forse circondato da un fossato sul quale calava un ponte levatoio. Nel corso dei secoli il Castello della Rancia è stato teatro di molte battaglie che hanno visto come protagonisti Giovanni Acuto, il Lando, Braccio da Montone, Nicolò Piccinino e Francesco Sforza, oltre naturalmente a quella che viene ricordata come la prima battaglia per l’Indipendenza (2-3 maggio 1815) fra i Napoletani di Murat, che voleva unificare l’Italia, e gli Austriaci. Di questo evento si ripete ogni anno alla fine di aprile una riuscita rievocazione storica con centinaia di figuranti (per visite: MERIDIANA srl).


Foto: Renato Gatta


Foto: Renato Gatta

back